slode01.jpgslode02.jpgslode03.jpgslode04.jpg

Entro i 100 Km... - Scilla

Scilla
Uno tra i borghi marinari della Calabria più belli e caratteristici d'Italia, situato tra il mare Tirreno e le pendici dell'Aspromonte e con una spettacolare vista sullo stretto di Messina e sulle isole Eolie. E al tramonto il mare, incredibilmente limpido, assume quelle incredibili tonalità che hanno valso a questo tratto di litorale il nome di Costa Viola. La principale attività economica è ovviamente il turismo; conserva una certa importanza la pesca, in particolare del pescespada. Si producono cereali, olive, agrumi, vini e frutta, si praticano pastorizia e allevamento di bovini e suini; sviluppati l'industria boschiva e l'artigianato. Da vedere. Chianalea, storico rione dei pescatori, letteralmente adagiato sul pelo dell'acqua: un'unica lunga viuzza profumata dai gelsomini si snoda tra le case appollaiate sugli scogli e battute dal Tirreno durante le mareggiate invernali. Il Castello Ruffo di Scilla, edificato nel XIV sec. sui resti di un monastero basiliano con funzioni anti-saracene fu residenza dei Ruffo antica e nobile famiglia calabrese. Le sue Chiese: la cinquecentesca chiesa di San Francesco da Paola, la Chiesa Madre dello Spirito Santo, esempio di stile barocco settecentesco, la Chiesa dell'Immacolata e la Chiesa del patrono San Rocco.

Joomla templates by a4joomla