slode01.jpgslode02.jpgslode03.jpgslode04.jpg

Gli itinerari escursionistici

TREKKING DA AMENDOLEA A GALLICIANO’
Partenza/Arrivo: agriturismo "Il Bergamotto" ad Amendolea. Prendere il sentiero che scende verso il letto della fiumara. Una volta raggiunto, attraversare la fiumara in direzione della casa abbandonata, situata sull'altra riva. Prendere il sentiero che sale, a destra della casa. Poi aggirare la piccola costruzione di cemento. Alzando la testa, si intravede la roccia da raggiungere. Sul sentiero, dopo aver superato due peri situati sulla destra e raggiunto un piccolo ripiano, svoltare a destra all'altezza dell'ulivo e prendere il piccolo sentiero che sale. Dopo qualche metro, girare a destra e passare fra i fichi d'India. Subito dopo il corridoio di fichi d'India, lasciare la pista principale che scende e attraversare l'uliveto situato sulla destra affiancando gli altri fichi d'India. Rimanere sulla destra e continuare a salire fino a raggiungere la sporgenza della roccia situata in alto. Continuare a salire fino ad arrivare al livello dei tralicci della linea elettrica situata sul monte Maradha (463 m). Arrivati al suo livello, seguire lo sterrato verso sinistra. Qualche metro prima della fine della pista che termina su una strada asfaltata, seguire quella a destra in direzione delle case che appaiono in alto sulla collina. Seguire la pista per almeno 10' e dopo una curva sulla destra, lasciarla e prendere il sentiero che sale sulla sinistra, in direzione delle case chiamate "Le Palazzine". Alla fine del sentiero, attraversare l'uliveto e le coltivazioni dirigendosi verso sinistra per giungere ad una piccola costruzione di cemento. Una volta raggiunta, oltrepassarla lasciandola alla propria sinistra per poi affiancare, sempre sulla propria sinistra, una recinzione per circa 50 m fino a raggiungere un largo sterrato. Percorrerlo per circa 5' e dopo una curva pronunciata, prendere il sentiero ripido che sale sulla sinistra (poco prima di una piccola costruzione di cemento). Una volta raggiunta la strada asfaltata, girare a destra e seguire questa strada fino a Gallicianò.

Per il ritorno, riprendere la stessa strada e, al belvedere in pietre, scendere sulla sinistra. Seguendo il sentiero che scende, lasciare il cimitero sulla propria sinistra. Nella discesa, girare a sinistra all'altezza del vigneto. Alla fine dei tanti tornanti, attraversare il boschetto di oleandri e seguire il corso della fiumara (guadando a seconda dei casi) fino a raggiungere l'agriturismo sulla sinistra.

DATI TECNICI
Dislivello: Circa 500 m Durata: 2h30 per la salita, 3h30 per la discesa. Segnaletica: Nessuna. Carta: 1:25 000, n° 615, sezione Bova + n° 602, sezione San Lorenzo. Acqua potabile: Fontana alla fine della salita (sulla strada asfaltata prima di arrivare a Gallicianò) e fontana dell'amore al centro di Gallicianò. Periodo consigliato: Primavera (dopo maggio) e autunno.

Raccomandazioni: In certi posti, non c'è nessuna traccia di sentiero, bisogna avere dunque un buon senso dell'orientamento. Munirsi di calzature idonee per i continui guadi della fiumara e prestare molta attenzione alla portata della stessa.

Da vedere: La Rocca del Lupo sulla penisola situata alla confluenza dei due torrenti, "Il Condofuri" e "l'Amendolea", che si intravedono dalla strada arrivando all'agriturismo. Prendendo la strada in forte pendenza dopo l'agriturismo: il castello dei Ruffo (XII sec.), i ruderi del paese che lo circondano con la chiesa dell'Assunta (stile bizantino) e nelle immediate vicinanze le chiese di Santa Caterina, San Sebastiano e San Nicola. A Gallicianò: Una cappella di stile bizantino restaurata. Per visitarla, basta chiedere di "Mimmo l'artista" nella piazza del paese.

Vegetazione: Lentischi, euforbie, acanti, cisti viola e bianchi, tassobarbassi, ferula ed elicriso.

Joomla templates by a4joomla